Analisi Time-Frequency di dati EEG

Finalità:

Negli ultimi anni si sente sempre più spesso parlare dello studio delle oscillazioni tramite elettroencefalografia (EEG).  Molti articoli scientifici trattano, ad esempio, la modulazione di onde alpha o theta, o l'entrainment in gamma. Le analisi che permettono di studiare come variano le frequenze nel tempo sono generalmente chiamate analisi "Time Frequency". La popolarità di questa tipologia di analisi è legata alla capacità di superare alcuni limiti di analisi più tradizionali, come gli ERP. Nelle analisi ERP il segnale EEG è analizzato nella sua totalità: è una strategia molto efficace, che però comporta una perdita di informazioni. Le analisi Time Frequency permettono invece di studiare come l'attività cerebrale associata a specifiche frequenze  (es 4-7 Hz, o 8-10 Hz)  si modifichi nel tempo (ad esempio in risposta ad uno stimolo), fornendo informazioni diverse rispetto agli ERP. Lo scopo di questo corso è fornire una panoramica sulle principali analisi Time Frequency (Hilbert, Morlet) facendo cenno anche ad altri metodi (e.g. Multitapers). Il corso è principalmente pratico e fornisce strumenti concreti per poter applicare questo tipo di analisi ai propri dati, ma approfondisce anche alcuni aspetti teorici fondamentali per usare correttamente le analisi Time Frequency.

Programma del corso:   

- EEG, ERP, e analisi Time Frequency:  nella sezione iniziale del corso sarà fornita una breve introduzione sulla natura del segnale EEG, verrà spiegato come si ottiene un ERP,  in cosa consistono le analisi Time Frequency e la differenza tra questi due tipi di analisi.
- Scomposizione in frequenze e filtri:  in questa sezione sarà spiegato come un segnale può essere scomposto nelle sue frequenze (Trasformata di Fourier) e come funzionano sommariamente i filtri, utilizzati in alcuni metodi (e.g. Hilbert) per isolare il segnale in specifiche frequenze.
- Analisi Time Frequency in pratica: In questa sezione sarà spiegato quali accortezze adoperare quando si vuole fare un esperimento che vuole studiare l'attività oscillatoria cerebrale e come effettuarla (con il software Brainstorm). In particolare sarà trattato come scegliere i tempi del task, come e dove selezionare la baseline di riferimento, e quali sono gli effetti della scelta baseline sul tracciato.

 

 

Prerequisiti: 

È preferibile (ma non necessario) avere una conoscenza base del segnale EEG.

Durata del corso: 16 ore

Aule di svolgimento delle lezioni: Aula CARS

Numero massimo di partecipanti: 10

Conduttore: Giorgio Arcara

giorgio.arcara@gmail.com

      

ISCRIVITI