Storia del Corso di Laurea in Psicologia

La nascita del primo corso di laurea in psicologia all'interno della facoltà di magistero si ha solo dopo anni di discussione e di acceso dibattito. Una fase importante di questo processo si lega ad una riunione tenuta a Torino nel 1967. L'oggetto della discussione è l'analisi del ruolo delle scienze umane nella nuova università riformata. In questa occasione alcune delle figure più influenti della psicologia italiana sono riunite sotto la guida di Cesare Musatti e di Marcello Cesa Bianchi. Non vi è interesse per un corso di laurea in psicologia. Un orientamento diffuso è invece quello di privilegiare le attività di ricerca ed di insegnamento per fornire il "know-how" psicologico a figure professionali diverse dallo psicologo. In questo periodo è pensiero corrente che la psicologia clinica appartenga al campo della medicina. Emerge infine l'idea che il laureato in psicologia possa occuparsi solo di ciò che non è specificamente attribuibile allo psicologo medico. In questa riunione Ernesto Valentini descrive il programma di un possibile futuro corso di laurea. Tale programma prefigura quello che successivamente entrerà in vigore nel 1971. La proposta è supportata da due insiemi di considerazioni: l'esistenza in paesi scientificamente avanzati di un corso di laurea in psicologia e la necessità della figura professionale dello psicologo nella realtà sociale italiana.

Dopo questa riunione e grazie particolarmente all'opera di Fabio Metelli e di Ernesto Valentini, la nascita di un corso di laurea in psicologia comincia a diventare una possibilità concreta. Dopo un lungo e acceso dibattito tra i membri del Consiglio superiore del Ministero della Pubblica Istruzione e i rappresentanti più influenti della psicologia italiana, si stabilisce nel 1970 che tutti i professori ordinari di psicologia si riuniscano per stabilire lo statuto del nuovo corso di laurea. La nascita del nuovo corso di laurea è ufficialmente sancita con l'approvazione dei decreti 183 del 21 luglio 1971 (istituzione di un corso di laurea in psicologia nella facoltà di magistero a Roma) e 279 del 5 novembre 1971 (istituzione di un corso di laurea in psicologia nella facoltà di magistero a Padova).

Prof. Giulio Vidotto