Notizie

Giovani o anziani… Chi è più coscienzioso e capace di controllare le proprie emozioni esplora l’ambiente e ha meno paura di perdersi.

Ad oggi numerosi studi mostrano come le caratteristiche di personalità siano associate non solo alla prestazione cognitiva o ai risultati accademici e professionali, ma anche alla qualità delle relazioni interpersonali, alla salute fisica e psicologica e, addirittura, alla longevità.

Non è invece chiara la relazione tra personalità e competenze importanti per l’autonomia della persona nella quotidianità, soprattutto nell’invecchiamento, come le abilità visuo-spaziali e le preferenze di orientamento nell’ambiente.

Uno studio recentemente pubblicato, che ha coinvolto giovani-adulti e anziani, ha avuto proprio l’obiettivo di comprendere come la personalità influenzi la prestazione in compiti visuo-spaziali e l’atteggiamento verso compiti di orientamento spaziale, in particolare il piacere di esplorare e la paura di perdersi.

Dai risultati è emerso come, indipendentemente dall’età, alcune caratteristiche di personalità spieghino, le preferenze di orientamento nell’ambiente: maggior coscienziosità, stabilità emotiva, oltre che maggior cooperatività, sembrano essere associate infatti ad un atteggiamento positivo verso compiti di orientamento spaziale.

PloS one, e0220525