Notizie

La cura al fine vita in Italia dopo l’introduzione delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Con la legge 219 del 22 dicembre 2017 viene introdotta la possibilità anche in Italia di redigere il cosiddetto “testamento biologico”, contenente indicazioni circa le scelte terapeutiche e i trattamenti a cui la persona accetta di sottoporsi in fase di fine vita. Come è dunque cambiata la cura in questa delicata fase della vita soprattutto in caso di malattie degenerative come la Sclerosi Laterale Amiotrofica? A poco più di un anno dall’attuazione della legge la professoressa Cipolletta del Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova ha condotto una ricerca con il personale sanitario e i familiari di persone che vivono questa condizione.

Per leggere i risultati della ricerca consultare il link https://journals.sagepub.com/eprint/E4EECXNHZWA7UEAZGPCE/full